Gli eventi del Sikulo? Per noi è tutto lavoro di squadra.
Palermo città della Cultura è bellissima, Manifesta 12 è solo l’inizio.
17 giugno 2018
Ma quanto siamo orgogliosi della nostra brigata, dai ragazzi della cucina ai picciotti della Pizzeria!

Qualche giorno fa, insieme al figlio di un’amica abbiamo guardato Ratatouille della Disney, c’è una parte in cui il topolino Remy guarda incantato dall’alto una brigata di cucina al lavoro, li il fantasma del grande chef Auguste Gusteau lo guida nel riconoscere tulle le figure che la compongono. Il topolino indica diversi commis, all’opera tra pentole e fornelli, sottolineando l’importanza del loro lavoro.

Il commis, in italiano aiuto cuoco, lavora alle dipendenze di un capopartita, e prepara tutto quello che viene richiesto da quest’ultimo o dallo chef della cucina. Il commis è di solito un giovane alle prime armi, che in questa posizione farà l’esperienza necessaria a salire di livello. Per crescere occorrono doti. E quelle che deve avere un buon aiuto cuoco non sono da poco:  rigore e umiltà; e poi curiosità, apertura mentale, capacità di ascoltare e capire le richieste dello chef. Bisogna avere anche resistenza, e capacità di gestione perché occorre dimostrare calma in ogni fase del processo e saper essere coerenti. E ovviamente conoscere le tecniche base di cucina perfettamente.

Detto questo, sentiamo forte il desiderio di ringraziare tutta la squadra, che quest’estate è stata capace di dare vita a piatti superlativi, pizze gourmet e sfiziose, o come l’ultimo pensato: il gelato all’olio d’oliva, servito da solo o con i crudi di mare e il salmone appena scottato. La nostra brigata ha avuto la capacità di pensare pranzi e cene per il Sikulo, il Sikulo on Boat, i Cocktail dinner, i finger food e gli aperitivi in altre location, con proposte food nel contesto presente, in maniera discreta, a volte speciale come giusto che sia nel caso di grandi eventi.

Le sfide diventano sempre più impegnative, ogni volta è un’esperienza nuova vinta con il gioco di squadra, noi dal canto nostro incoraggiamo tutto il team a guardare oltre l’ovvio e a sperimentare soluzioni e innovazioni: un approccio ludico, aperto, senza soffermarsi sul cibo in senso generale, ma andando oltre grazie all’immaginazione, la creatività e la tecnica.

Per ogni cliente, c’è una presa di misure come dal sarto per una ricerca di idee e prodotti specifici al fine di far corrispondere il servizio alla nostra identità, il cibo non è il solo protagonista, ma corre in parallelo. Questo Venerdì ospiteremo un ricevimento di nozze al locale, non vediamo l’ora di sorprendere gli sposi con il nostro amore per i dettagli… se vi va passate, ci piacerebbe farci conoscere sotto un’altra luce, ma non aspettatevi effetti speciali alla Ferragni e Fedez, e i ravioli, neanche quelli!